Le generazioni Vasari dal 1870 ad oggi

Cesare Vasari

Intorno al 1860, Cesare Vasari, nato a Arezzo il 30 Maggio del 1846, si trasferisce a Roma dove inizia la sua prolifica attività fotografica, aprendo nel 1870 uno dei primi atelier per la produzione di fotografie d'arte e architettura nella città eterna, divenuta capitale del regno.

Alessandro Vasari

Nel 1898, Alessandro Vasari, nato a Roma il 1 Luglio 1866, succede allo zio Cesare, che si trasferisce a Firenze. L'attività dell'atelier Vasari ha in questo periodo un impulso decisivo aprendosi a nuove richieste commerciali e alle tendenze artistiche della capitale.

Tommaso Vasari

Nel 1929 Tommaso Vasari, nato a Roma il 21 Marzo 1894, eredita l'attività del padre Alessandro. Tommaso documenta la vicenda artistica ed architettonica della Roma del Ventennio, diventando fornitore della Casa Reale, e completando la sua opera fotografica nella ricostruzione del dopoguerra.

Giorgio Vasari

A Tommaso succederà Giorgio Vasari, nato a Roma l' 11 Settembre 1931. Con Giorgio, l'Archivio Vasari si arricchisce di opere fotografiche d'arte, architettura e industria, che vanno dalla documentazione delle opere pubbliche per le Olimpiadi del 1960, delle sedi, dei cicli produttivi e pubblicitari delle maggiori aziende del "Boom economico" italiano, alle edizioni sulle più importanti Basiliche, Chiese e Gallerie romane d'arte e antiquariato.

Alessandro Vasari

L'attività fotografica dello Studio Vasari è gestita da Alessandro Vasari , nato a Roma il 25 Febbraio 1957, che continua a arricchire l'Archivio Fotografico Vasari attraverso campagne fotografiche commissionate dall'Editoria d'Arte italiana e internazionale, con collaborazioni al servizio di edizioni a stampa e digitali.